Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
13 dicembre 2017 - ore 18.00

La libertà di espressione ai tempi dei social network

Centro di Ricerca Nexa su Internet & Società, Via Boggio 65/a a Torino

Per il 103° Mercoledì di Nexa, incontro con Monica A. Senor (avvocato e Fellow del Centro Nexa).

La libertà di espressione è uno dei pilastri essenziali della società democratica ed una delle condizioni basilari per il suo progresso.

È applicabile non solo alle informazioni ed alle idee considerate inoffensive, innocue od indifferenti, ma anche a quelle che offendono, disturbano o scioccano; altrettanto vero, per contro, che la libertà di espressione non è un diritto assoluto e va bilanciato con altri diritti fondamentali dell’uomo.

Al netto di tali premesse, esiste una formula giuridica per calcolare l'area di tolleranza della libertà di espressione senza sconfinare nella censura?

Hate speech, fake news, propaganda, istigazione sono validi parametri per tracciarne il perimetro?

Come si misura, per legge, la tensione tra irresponsabilità dei SNS, procedure amministrative di notice&takedown ed oneri di controllo preventivo self-imposed che rasentano la responsabilità editoriale? Ed infine, può tale formula essere calcolata ed applicata da un algoritmo in modo automatico, trasparente e non discriminatorio?

In esito all’incontro si cercherà di valutare se il principio “The cure for bad speech is more speech”, elaborato nel 1927 dal Giudice della Suprema Corte americana Louis Brandeis, sia ancora valido nella moderna società dell’informazione.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Maggiori informazioni
Live streaming