Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Corrente
22 marzo 2018 - ore 16.00

Pratiche cartografiche. La percezione dello spazio in rapporto a scrittura e cammino

Aula 7VM - Politecnico di Torino

Il contributo di Daniela Allocca si concentra sul rapporto tra lingua, scrittura e spazi/luoghi. Si cercherà di capire in che modo la propria percezione dello spazio e dei luoghi è legata alle narrazioni e quanto, viceversa, i luoghi influenzano le narrazioni.
Il “camminare” è parte integrante del progetto di scrittura di molti artisti del Novecento in relazione allo spazio urbano. Autori come Hessel, Benjamin, Döblin sono imprescindibili per comprendere questo rapporto: ma come si è trasformata questa eredità? Cosa ci raccontano gli scrittori contemporanei? Camminare e scrivere rappresentano due strategie, due ‘pratiche cartografiche’ e come queste pratiche risultino essenziali in contesti sottoposti a repentini cambiamenti: Berlino, luogo teatro di guerre, radicali trasformazioni dello spazio urbano dovute a migrazioni e cambi di regime, ma anche la periferia urbana di Napoli e altri luoghi in Campania devastati dall’emergenza rifiuti o dalla crisi del settore industriale.

Introducono Luca Lazzarini e Cristiana Rossignolo (DIST/Politecnico di Torino).


Daniela Allocca dal 2010 al 2017 insegna Lingua, Traduzione e Letteratura Tedesca presso diverse università italiane (Università di Napoli L’Orientale, Università degli Studi di Pescara, Tuscia e Cassino). Nel 2016 pubblica “BerlinoGrafie. Letteratura nomade e spazi urbani” che ha come nucleo il lavoro della tesi di dottorato discussa nel 2010, ricerca dedicata al rapporto tra scrittura e spazi urbani. Dal 2009 porta avanti Progetto Fiori (https://progettofiori.wordpress.com), una ricerca artistica che si fonda sulla pratica del cammino. Focus della sua ricerca sono: Spatial Turn, Translation Studies, Ecocritic. Al momento lavora come curatrice e scrittrice freelance.

L'incontro sarà occasione per lanciare il Laboratorio del Cammino (LdC), network interuniversitario di studenti e ricercatori motivati ad utilizzare il cammino per innovare metodi, strumenti e contenuti dell’urbanistica.

L’idea del LdC nasce alla fine del 2017 dopo l'esperienza di "ViaSalaria" e nel quadro dell’attività di didattica e ricerca promossa dal Dipartimento di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio (DIST) del Politecnico di Torino.

Per informazioni contattare Luca Lazzarini (luca.lazzarini@polito.it) o visitare la pagina facebook.com/LaboratoriodelCammino/.