Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
17 maggio 2018 - ore 14.30

Francesco Corni disegna Torino

Castello del Valentino - aula IV, Torino

Con Anna Marotta, Ornella Bucolo, Daniela Miron, Nadia Fabris, Claudio Rabino.

Nella cultura della visione vissuta e applicata, in un incontro fondamentale in un itinerario di viaggio verso il disegno dal vero e dell'immaginario, in un Dipartimento di Architettura e Design.
Abbiamo voluto non a caso francesco Corni per la sua scelta, chiara, colta è puntuale di rappresentare il patrimonio architettonico torinese.
Lo stretto connubio fra significante e significato nei suoi disegni è una lezione inrinunciabile nel percorso formativo che il workshop si prefigge.

"Il disegno è per me un formidabile strumento di conoscenza dalle grotte del Neolitico fino ai giorni nostri rimane il linguaggio più universale e diretto" Francesco Corni

Francesco Corni è un disegnatore prestato all'archeologia e alla divulgazione storica.

Vien dal disegno archeologico, dal minuzioso rilievo di oggetti e strutture che affiorano dagli scavi. La necessità di spiegare quanto emerge lo porta poi verso la ricostruzione didattica, dove il disegno può evitare al lettore lunghe e complesse descrizioni.

Come divulgatore, Corni frequenta la storia e l'architettura con le tecniche degli antichi maestri, lo spaccato, la prospettiva e lo sviluppo per fasi illustrando pubblicazioni, mostre e audiovisivi per le soprintendenze ed i musei italiani. Nella composizione dei suoi disegni e nella resa dei materiali,

"Francescpo Corni produttore infaticabile di narrazioni grafiche, è autore molto particolare che, per nostra fortuna, ha fatto della rappresentazione architettonica la sua magnifica ossessione, ma che non può sbrigativamente definito "illustratore". Un illustratore è un esecutore d'immagini (magari di qualità eccelsa) per testi e contenuti di altri autori. Corni è qualcosa di diverso: è un grande disegnatore che studia approfonditamente ciò che poi decide di ricostruire attraverso il disegno".