Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
12 ottobre 2018 - ore 18.00

Via Sacchi. Nel portico, oltre il portico. Occasioni di rigenerazione urbana

Sala Monte Leone Hotel Genova, via Sacchi 14/B - Torino

10 temi, 100 idee per la via Sacchi saranno oggetto del WORKSHOP sul tema della rigenerazione urbana, che agli inizi del 2019 coinvolgerà studenti di Architettura, Arte e Design, coordinati da studiosi ed esperti a livello internazionale. Il portico di via Sacchi, parte del più ampio tracciato storico dei portici torinesi (12 km), trova sul lato opposto alla Stazione una condizione simile nel portico di Via Nizza, anch’esso sofferente per decremento commerciale.

Entrambi i portici hanno un affaccio sulla ferrovia, vissuta ieri e oggi come una barriera: difficilmente accessibile, con tratti in degrado, poco attraente. Da alcuni anni, questi luoghi sono oggetto di attenzione da parte dell’amministrazione cittadina, delle associazioni di quartiere e di settore, della soprintendenza e degli abitanti stessi, che hanno dato vita ad azioni di riqualificazione del costruito, in favore della ricollocazione del commercio e di natura sociale.

Oggi constatiamo come queste attenzioni cominciano a dare frutti. Con loro, attraverso la formula del Living Lab (Laboratorio partecipato), si affronteranno le esigenze dei singoli spazi pubblici, condividendo idee per azioni puntali e di scala più minuta, cosiddette di agopuntura, tra loro integrate e realizzabili con risorse limitate. E che per queste ragioni richiedono una grande creatività.

Una prima fase di confronto con studiosi, studenti, residenti e amministratori, avviata a fine 2017, aveva evidenziato possibili approcci tematici, inclusi in una visione più ampia e di sistema, convergendo poi su 10 temi: dai collegamenti possibili tra i due quartieri attraverso la Stazione all’accessibilità fisica di strutture e infrastrutture; dal riuso dei muri della ferrovia alla sperimentazione di fermate bus con offerta di nuove funzioni; dall’attenzione all’arredo urbano storico e attuale (tende, vetrine, insegne) al recupero di aree residuali.

Il gruppo proponente è costituito da Claudio Germak, Rossella Maspoli, Elena Dellapiana, Marco Bozzola