Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
22 marzo 2019 - ore 17.30

Storia della schiavitù, storia della tecnologia

Aula 7 - Politecnico di Torino, Corso Duca degli Abruzzi, 24

La schiavitù ha assunto molteplici forme durante la storia.
La tratta di esseri umani che fu organizzata tra le coste dell’Africa e quelle americane durò dagli inizi del Cinquecento fino alla seconda metà dell’Ottocento, quando fu abolita, almeno formalmente.
Sono le coltivazioni del Nuovo Mondo (canna da zucchero, tabacco, poi cotone,…) a richiedere una forte mano d’opera.
La tratta e la schiavitù sono fattori importanti nello sviluppo economico occidentale. I guadagni della tratta venivano reinvestiti,
sviluppando il sistema bancario e assicurativo: così accadde nel ‘700 in Inghilterra, prima potenza negriera e prima potenza industriale.
Ma esiste anche un legame, più o meno forte, tra la schiavitù e lo sviluppo della tecnica e della tecnologia? La scienza e la tecnica sono strumenti neutrali, che a seconda dell’uso, possono emancipare l’uomo o distruggerlo?

Interverranno:
Patrizia Delpiano, Università di Torino
Vittorio Marchis, Politecnico di Torino
Modererà: Massimo Zucchetti, Politecnico di Torino
Coordinamento: a cura di Tamara Bellone e Paola Procacci, DIATI.
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.
Gradita la prenotazione: paola.procacci@polito.it