Categoria: Eventi Poli
Stato: Corrente
Entro il 24 luglio 2017

Start Cup Piemonte Valle d'Aosta - Fase II

START CUP PIEMONTE VALLE D'AOSTA
Business Plan Competition – FASE II


Al via la Business Plan Competition “Start Cup Piemonte Valle d’Aosta” – Fase II , che permette di accedere alla selezione finale e a premi in denaro.
Un’opportunità per docenti, ricercatori, dottorandi o studenti, per valorizzare anni di ricerca accademica e dare forma a un vero progetto imprenditoriale. Sarà possibilr ricevere sostegno per la nascita della startup, entrare nel network di I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino e ricevere supporto nella definizione della strategia, accompagnamento sul mercato e l’introduzione a investitori e banche per il reperimento di capitali.

I premi
20.000€ , 15.000€ e 10.000€ ai primi tre progetti classificati e due premi speciali di 7.500€, finalizzati alla nascita di una startup, indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, applicata ai settori Cleantech & Energy, Industrial, Life Sciences, ICT e Agrifood.
I primi sei vincitori assoluti partecipano inoltre al PNI-Premio Nazionale per l’Innovazione e sono previste anche menzioni speciali per i progetti di Pari Opportunità e di Innovazione Sociale.

Come partecipare alla BUSINESS PLAN COMPETITION – FASE II
Possono accedere tutti, anche coloro che non hanno partecipato alla Fase I "Concorso delle Idee”.
Termine per la presentazione del Business Plan (o Business Model): ore 13:00 del 24 Luglio 2017 sul sito web del Concorso.

Esito "Concorso delle Idee” - Fase I
La Fase I si è appena conclusa ed ha visto la candidatura di molte idee imprenditoriali. Il processo di selezione per il supporto al BP è in corso e saranno contattati unicamente i proponenti dei progetti selezionati. I restanti possono comunque partecipare alla Fase II e, per facilitare la redazione del BP, sul sito web è disponibile un breve sommario come esempio.


Tutte le informazioni sul sito della StartCup: https://goo.gl/Wruasg

Logo della sezione

© Politecnico di Torino - Credits