Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Corrente
25 ottobre 2017

ALPS. Il Politecnico di Torino per la Valle Stura

Palazzo Borelli - via Martiri e Caduti per la Libertà 1 - Demonte (CN) - ore 16.00

La mostra A.L.P.S. offre una campinatura degli esiti dell'Atelier multidisciplinare di Progettazione D intitolato “Ri_Abitare le Alpi” e delle tesi di Laurea.

L’Atelier è totalmente dedicato ai temi della montagna all’ultimo anno del Corso di Laurea Magistrale in Architettura per il Progetto Sostenibile, Dipartimento Architettura e Design, Politecnico di Torino.

Innovativo l’approccio multidisciplnare: le discipline della composizione architettonica e urbana e della progettazione del paesaggio (professor Daniele Regis, coordinatore atelier e curatore mostra, assistente architetto Roberto Olivero), della Rappresentazione dell’Architettura e dell’Ambiente, della modellazione e GIS (professoressa Nannina Spanò), della Storia dell‘Architettura Contemporanea (professor Alessandro Martini) sono state interpellate in processi congiunti sia per la ricerca di base che applicata.

Innovativi anche i workshop correlati all’attività dell’Atelier - dedicato nell’anno accademico 2016-2017 alla VALLE STURA con lavoro sul campo con il laboratorio di Geomatica culminato nello stage didattico in quota del Team di Geomatica del Politecnico di Torino (progetto 4DILAN) che ha eseguito voli fotogrammetrici mediante droni e rilievi laser scanning terrestri presso la borgata di Ferriere del Comune di Argentera. Hanno partecipato cinquanta studenti, cinque docenti, tre borsisti e dieci tesisti del Politecnico di Torino, con il sostegno dell’Unione dei Comuni della Valle Stura e con la partecipazione del Comune di Argentera e di Demonte, dell’Ecomuseo della Pastorizia, dell’Associazione Amici di Demonte, della Società Ferriere e del gruppo di architetti Dario Castellino, Valeria Cottino e Alice Lusso. Le analisi sulla morfologia del paesaggio e uso del suolo, sull’armatura e sulle infrastrutture di comunicazione, sulle risorse naturali, sugli insediamenti e forme di aggregazione, sui tipi edilizi, e particolari costruttivi sono state all’origine di un arricchimento delle carte regionali e hanno consentito di fotografare il passato e il presente del territorio dell'Alta Valle Stura prefigurando scenari di valorizzazione per un progetto di marca territoriale. Molti temi trattati: dalle “filiere corte” (sistema agrosilvopastorale e agronomico) all’accessibilità sostenibile, ai percorsi (del Contrabbando nelle Alpi, itinerari d’arte dei mulini, dell’acqua, naturalistici, delle fortificazioni), dalle energie rinnovabili (acqua, sole, eolico, mini e micro idro), alle cave di pietra, dagli approcci olistici alle scuole dei mestieri in quota, dalle attività sportive soft a quelle culturali, al lavoro e alle attività produttive, ai manuali di buone pratiche, alle mappe di comunità, alle applicazioni del piano paesistico regionale, agli strumenti per la redazione di piani recupero integrali, al restauro e al progetto di recupero del patrimonio architettonico storico, ai progetti di valorizzazione e recupero del “moderno” della piccola stazione sciistica di Argentera.

mostra visitabile:
martedì ore 15:30-18:00
giovedì ore 9:30-12:00
sabato ore 15:30-18:00
domenica ore 9:30-12:00
e su appuntamento telefonico Silvio Rosso (338.2086992)

Logo della sezione

© Politecnico di Torino - Credits