Comunicati

22 aprile 2020

Si rafforza la collaborazione tra il Politecnico e l’Inail Piemonte per migliorare la conoscenza dei rischi negli ambienti di lavoro

Siglato il protocollo d’intesa con cui il Politecnico di Torino e la Direzione regionale Inail si impegnano a sviluppare azioni di promozione e sostegno della sicurezza dei lavoratori

22 aprile 2020

THE Impact Ranking: l'impatto del Politecnico su città e comunità sostenibili ai primi posti delle classifiche internazionali

L’Ateneo si è qualificato al 17° posto nella graduatoria mondiale di università per l’impegno posto nel rispondere alle sfide dell’Agenda 2030 in campo urbano

20 aprile 2020

“Alumni per Tè": un momento di approfondimento live con gli ex allievi PoliTo

Proposti dall’Associazione Alumni POLITO, i webinar si terranno tutti i martedì alle 17:30 e toccheranno con gli ospiti grandi temi di attualità. Primo appuntamento martedì 21 aprile h.17:30 con Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino

17 aprile 2020

Imprese aperte, lavoratori protetti: un progetto per avviare la Fase 2

Pubblicato il Rapporto dello studio della task force coordinata dal Politecnico e dagli altri Atenei Piemontesi, con proposte e procedure per una ripresa in sicurezza delle attività lavorative; già più di 40 aziende candidate a sperimentarle nella propria realtà produttiva

14 aprile 2020

Fase 2: dal Piemonte un "vademecum" per far ripartire il Paese in sicurezza

Coordinati dal Politecnico di Torino e dagli altri Atenei Piemontesi, cinque gruppi di lavoro hanno elaborato proposte su strumenti e procedure per una ripresa in sicurezza delle attività lavorative. La Regione Piemonte e il Politecnico proporranno il progetto a livello nazionale

7 aprile 2020

Al via il master in Eco Packaging Design del Politecnico di Torino: un percorso multidisciplinare in risposta alle urgenti sfide della contemporaneità

Prime lezioni online per i 15 studenti, che diventeranno esperti di packaging funzionale, intelligente e sostenibile: un tema strategico in un momento storico in cui la protezione della salute delle persone e la sicurezza – per esempio quella alimentare durante una pandemia – sono fondamentali

6 aprile 2020

Ithaca e Regione Piemonte insieme per la produzione di cartografia satellitare ad altissima risoluzione in risposta all'emergenza COVID-19

La Regione Piemonte ha attivato, tramite il Dipartimento di Protezione Civile (DPC), il servizio Copernicus Emergency Management Service (EMS), per la produzione di cartografia di emergenza a supporto delle operazioni di contrasto alla pandemia COVID-19. La produzione dei dati sarà affidata all’Associazione Ithaca, ente partecipato del Politecnico di Torino e dalla Compagnia di San Paolo, che eroga il servizio nell’ambito di un consorzio internazionale coordinato dalla società E-geos

3 aprile 2020

Emergenza COVID-19: un progetto promosso dal Politecnico di Torino e dagli altri Atenei piemontesi per far ripartire il Paese in sicurezza

Coordinati dal Politecnico e dagli altri Atenei Piemontesi, cinque gruppi di lavoro elaboreranno proposte su strumenti e procedure per una ripresa in sicurezza delle attività lavorative; il primo rapporto entro 10 giorni

23 marzo 2020

Il Sole per produrre il freddo: nuova tecnologia solarea basso costo del Politecnico di Torino per il raffrescamento ambientale

Uno studio condotto dall’Ateneo torinese, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM) e pubblicato sulla rivista Science Advances, propone una tecnologia per raffrescare gli ambienti senza l’utilizzo di energia elettrica, ma sfruttando direttamente la radiazione solare

5 marzo 2020

Il nuovo progetto PREMUROSA migliorerà il trattamento dei disturbi muscoloscheletrici

Un gruppo di partner internazionali da Italia, Finlandia, Portogallo, Irlanda, Lettonia, Serbia e Svizzera ha lanciato il progetto europeo PREMUROSA – Precision Medicine for Muscoloskeletal Regeneration, Prosthetics, and Active Ageing (Medicina di precisione per la rigenerazione muscoloscheletrica, protesi e invecchiamento attivo). L’obiettivo principale del programma triennale è di formare una nuova generazione di studiosi dell’ingegneria dei tessuti da diversi paesi europei per sviluppare nuove tecnologie e nuove terapie per i disturbi muscoloscheletrici.