Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
18 gennaio 2022 - ore 17,30 ONLINE

Le energie rinnovabili: presente e futuro

Su YouTube

Relatore: Vincenzo Balzani (Accademia delle Scienze di Torino)
Discussant: Gian Vincenzo Fracastoro (Politecnico di Torino) e Claudia Vivalda (Cluster Tecnologico Nazionale Energia)

Le energie rinnovabili: presente e futuro

L’uso dei combustibili fossili ha portato fuori equilibrio l’ecosistema Terra, creando una situazione di insostenibilità ecologica che si manifesta in molti modi, il più pericoloso dei quali è il cambiamento climatico, provocato dalla immissione in atmosfera della CO2. Dobbiamo quindi abbandonare i combustibili fossili e sostituirli con le energie pulite e rinnovabili del Sole, del vento e dell’acqua che non solo non producono CO2 e inquinamento, ma hanno anche il vantaggio di generare energia elettrica, che è la forma di energia più pregiata. Questa transizione energetica, già avviata, oltre a fermare il cambiamento climatico ed evitare i danni causati dall’inquinamento, aumenterà l’occupazione e porterà vantaggi anche dal punto di vista sociale. Essa, però, è fortemente ostacolata dalla lobby dei combustibili fossili, da speculazioni finanziarie e da controversie economiche e politiche.

La conferenza sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube dell'Accademia delle Scienze a questo link.

Maggiori informazioni a questo link.


...............................................................................................................................................................................................

per il ciclo di incontri "Quale energia, per quale umanità, nell’era dell’Antropocene", organizzato dall'Accademia delle Scienze di Torino

La crisi climatica, denunciata da tempo dalla grande maggioranza degli scienziati, ha trovato anche in tempi recenti ripetute conferme a seguito del succedersi di fenomeni estremi, verificatisi in pressoché tutte le parti del pianeta. È noto che la crisi climatica sia dovuta soprattutto alle emissioni di CO2 nell’atmosfera e queste, a loro volta, in gran parte, all’utilizzo di combustibili fossili per la produzione di energia. Il problema, nelle sue cause e nelle sue conseguenze, non riguarda soltanto le scienze naturali e tecnologiche, ma anche le scienze umane e sociali, filosofia compresa. Per questo motivo, su idea iniziale del compianto consocio Michele Calì, si è costituito all’interno dell’Accademia delle Scienze di Torino un gruppo di lavoro trans-disciplinare, il quale ha proposto di organizzare nei prossimi mesi (dicembre 2021 – aprile 2022) una serie di incontri sul tema “energia”, affidati a un nutrito gruppo di studiosi particolarmente competenti in materia. Il fine è di contribuire, al di là di facili allarmismi e altrettanto facili entusiasmi per le soluzioni tecnologiche proposte, a una più approfondita conoscenza pubblica dei tipi di energia disponibili, in uso o a cui ricorrere nell’immediato futuro. L’obiettivo è fornire dunque un preciso quadro tipologico che tenga conto, per ogni soluzione prospettata, di pregi, limiti, implicazioni, conseguenze. Mai come nell’era dell’Antropocene l’umanità, a proposito della questione “energia”, si è trovata di fronte a scelte ineludibili, che determinano il suo essere e il suo agire nel mondo, quindi il suo destino, insieme a quello di molte altre specie.