Categoria: Seminari e Convegni
Stato: Archiviata
27 maggio 2022 - ore 15,00

Meccanica dei Fluidi Multifase

Sala riunioni - DIATI Ingresso 3 - Sede centrale - Corso Duca degli Abruzzi 24, Torino

Argomento del seminario sarà quello di ricostruire una panoramica su alcuni dei recenti studi condotti nel campo della meccanica dei fluidi multifase, con particolare riferimento a configurazioni rilevanti per la meccanica dei fluidi ambientale, quali:

  • Trasporto di sedimenti, cruciale nello studio delle correnti marine, fluviali e atmosferiche;
  • Le emulsioni, importanti, ad esempio, per la prevenzione nello sversamento di idrocarburi;
  • I flussi con cambiamento di fase, alla base della formazione dello spray oceanico e delle nuvole e, infine,
  • I flussi in mezzi porosi per la loro rilevanza nella gestione delle risorse idriche sotterranee e nel geosequestro della CO2.
Indipendentemente dalla configurazione analizzata, il principale strumento investigativo consiste in simulazioni numeriche dirette che possano risolvere tutte le scale associate al campo di moto e ai fenomeni di trasporto all'interfaccia tra le fasi. I modelli matematici alla base di queste simulazioni richiedono d'imporre condizioni al contorno all'interfaccia tra le fasi, derivate sotto l'ipotesi di equilibrio termodinamico o, più in generale, ricavate dalla minimizzazione dell'energia libera del sistema. L'obbiettivo finale di questi studi è una maggior comprensione dei fenomeni studiati al fine di fornire solide basi fisiche per lo sviluppo di modelli macroscopici.

Relatore:

Luca Brandt è professore ordinario di Meccanica dei Fluidi presso il Royal Institute of Technology (KTH) di Stoccolma (Svezia) dal 2012 e alla Norwegian University for Science and Technology (NTNU) di Trondheim (Norvegia) dal 2021. Luca Brandt si è laureato in Ingegneria Meccanica all'Università La Sapienza di Roma nel 1997 e ha conseguito il dottorato di ricerca in Meccanica dei Fluidi al KTH nel 2003. Prima di diventare ricercatore in Svezia, ha trascorso diversi mesi all'École Polytechnique in Francia e presso l'Università di Bologna in Italia. I suoi maggiori interessi di ricerca riguardano la turbolenza multifase (trasporto di sedimenti, emulsioni e scambio termico e di massa), i flussi complessi a basso Reynolds e la stabilità idrodinamica con applicazioni per il controllo dei flussi. Ha all'attivo più di 190 pubblicazioni su riviste internazionali e nel 2022 è stato autore di un articolo su invito sulla rivista Annual Review of Fluid Mechanics. Nel 2013, ha vinto l'ERC Consolidator per studiare il trasporto di sedimenti in turbolenza e nel 2014 lo Swedish Research Council (VR) gli ha assegnato il premio "Outstanding Young Researcher". Ha inoltre conseguito il premio "G. Gustafssson" nel 2005 e il titolo di "Outstanding Researcher" in Meccanica Teorica nel 2008. Il Professor Brandt ha partecipato all'organizzazione di convegni internazionali inerenti a tematiche d'interesse e attualmente ricopre il ruolo di Editore Associato presso le riviste internazionali "European Journal of Mechanics/B" e MECCANICA.

È possibile partecipare al seminario iscrivendosi attraverso il modulo online.
Indicazioni per raggiungere la Sala riunioni: mappa


Si ricorda che è obbligatorio l’uso della mascherina FFP2