Categoria: Call e bandi
Stato: Archiviata
Scadenza: 13 settembre 2020

Immaginiamo una nuova Notte!

Sono oltre 200 le adesioni raccolte per partecipare alla Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori di Torino tra Università, Politecnico, Enti di ricerca e istituzioni culturali del territorio.
La call for proposal chiusa lo scorso 13 settembre ha consentito di effettuare una ricognizione delle proposte di ricercatrici, ricercatori ed Enti del territorio: dibattiti, mostre, giochi ed esperimenti pensati sia per una dimensione esclusivamente digitale che in presenza.
Si entra ora nel vivo della fase di progettazione dell'evento torinese: il gruppo di lavoro esaminerà le proposte pervenute per incrociarle con i nuovi format ideati e le sedi individuate sul territorio, per poi lavorare con i partecipanti e costruire insieme una nuova Notte!
L’obiettivo è disegnare un evento diverso dalle edizioni precedenti, che superi la dimensione di piazza cui eravamo abituati senza rinunciare alla partecipazione del pubblico: sperimenteremo nuove forme di coinvolgimento e dialogo tra il mondo della ricerca e la società, costruendo un palinsesto vario capace di adattarsi a qualsiasi situazione affronteremo a novembre.

I temi. La XV edizione dell’evento è dedicata agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. Inoltre Torino, ispirandosi all'aspettativa della società - inevitabilmente disattesa - di ricevere dalla scienza risposte immediate, totali e risolutive all’emergenza COVID-19, invita ricercatrici e ricercatori a cogliere l’opportunità della Notte per raccontare come l'incedere per passi incerti sia proprio della ricerca e come da questo modo di procedere derivi la grande forza della conoscenza scientifica.

La Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori 2020 a Torino è progettata e organizzata da Università e Politecnico. L’iniziativa fa parte del progetto Sharper - SHAring Researchers’ Passion for Evolving Responsibilities.


Sia i pre-eventi sia le proposte per la Notte dovranno necessariamente essere attinenti ai temi dell’evento e rispecchiarne l’apertura alla cittadinanza (o a segmenti specifici).
La Notte Europea dei Ricercatori 2020 a Torino é organizzata da Università e Politecnico e hanno già confermato la propria partecipazione Università di Scienze Gastronomiche, INFN, INAF, CNR- IPSP e INRIM, il Museo Egizio, la Città di Torino con il sistema culturale cittadino (musei, biblioteche e scuole), la Compagnia di San Paolo con il Sistema Scienza Piemonte e la Città Metropolitana di Torino con Europe Direct.
L’evento fa parte del progetto SHARPER, coordinato dalla società di comunicazione della scienza Psiquadro e classificato tra le eccellenze con il massimo del punteggio tra i 100 progetti presentati da tutta Europa. Il progetto include 12 città italiane: Ancona, Cagliari, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste.